I SUMMER SCHOOL GSID

Logo GSID modificato 2LA RELAZIONE CENTRICA – Dove dobbiamo possiamo posizionare la mandibola nei piani di trattamento complessi, senza incorrere in rischio fallimenti? L’eventuale riposizionamento e modifica delle relazioni interarcata è una necessità medica o un’azione necessaria solamente per motivi protesici in casi selezionati? A questo e ad altro risponderanno nei tre giorni di lavoro (e di relax pomeridiano al sole delle spiagge marinelle…) Redento Peretta per l’ortodonzia, Fabio Carboncini per la protesi e Carlo Poggio per i trattamenti multidisciplinari.

I Summer School GSID – “LA RELAZIONE CENTRICA” – Marina di Carrara, 14-16 Luglio 2016

IMG_5845
Gli insegnati della prima Summer School GSID: Redento Peretta, Fabio Carboncini, Daniele Manfredini e Carlo Poggio

Da decadi, il mondo odontoiatrico è invaso dalle più disparate teorie sulla posizione ideale che i condili mandibolari dovrebbero avere all’interno della fossa glenoide. Tale posizione ideale, o relazione centrica (RC), viene comunemente ritenuta un requisito per una corretta pianificazione terapeutica nei casi di riabilitazioni complesse. In sintesi, essa dovrebbe corrispondere ad una relazione interarcata ottimale.

In realtà, tuttavia, non sembra esistere univocità di definizioni in merito a come e quando ricercare tale relazione. Negli anni, nonostante la mole di lavori che hanno smitizzato il ruolo dell’importanza dell’occlusione dentale come parametro di valutazione funzionale del sistema stomatognatico, si è continuamente assistito ad un’evoluzione dei dogmi inerenti la relazione centrica. Quindi, se da un lato non esistono dubbi circa il fatto che l’occlusione di per sè non debba essere considerata “un’indicazione al trattamento”, è altrettanto vero che il professionista medio, di fronte a casi complessi da riabilitare per motivi ortodontici, protesici, estetici, e nei quali sia costretto a modificare i rapporti occlusali, possa trovare difficoltà nella scelta della posizione di fine trattamento.

Come gestire queste situazioni?

A questa e tutte le possibili domande che ruotano intorno all’argomento hanno riposto tre dei massimi esperti nazionali (ed internazionali) sull’argomento. Fabio Carboncini, Redento Peretta, e Carlo Poggio si sono divisi il compito di affrontare tale tematica in ambito protesico, ortodontico, e multidisciplinare. Le lezioni, che si sono rivelate imperdibili per gli attenti ed attivi partecipanti, hanno portato all’elaborazione di un documento consensus finale, come nella più classica tradizione delle Summer Schools di successo. E’ iniziata così la tradizione dei POSITION PAPERS del GSID!

GSID POSITION PAPERS – I La Relazione Centrica

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: