IV CONGRESSO NAZIONALE GSID 2018

ORTODONZIA, OCCLUSIONE E ATM…QUO VADIS?

Marina di Carrara, 8 – 9 Giugno 2018 Logo GSID modificato 2

Presentazione del congresso

Lo studio dell’occlusione dentale e dei suoi correlati clinici rappresenta da sempre una delle più stimolanti sfide in ambito odontoiatrico. In particolare, l’ortodonzista che quotidianamente lavora modificando le caratteristiche occlusali dei propri pazienti si trova a dover approfondire sempre più le connessioni che il proprio operato può avere con varie condizioni cliniche. Tra queste, le patologie dell’articolazione temporomandibolare (ATM) e dei muscoli masticatori, note con il termine di disordini temporomandibolari (TMD), sono storicamente al centro di dibattiti in merito al presunto legame con l’occlusione dentale.

Per l’ortodonzista moderno, i miti della gnatologia del passato sono superati, ma resta il quotidiano scontro con colleghi che propongono estese riabilitazioni occlusali allo scopo di “curare” i TMD o che, all’opposto, sostengono un presunto effetto causale dell’ortodonzia nei confronti di patologie articolari o anche di semplici rumori articolari. Nel mezzo, le evidenze scientifiche. Queste, foriere di inappellabili ricerche circa l’assenza di legame tra occlusione dentale e TMD, suggeriscono una generale neutralità del trattamento ortodontico per quanto riguarda l’ATM.

Il congresso, sfruttando la presenza di un pool di relatori clinici di fama internazionale, tra i quali il mito vivente Charles Greene, propone una vetrina di discussione omnicomprensiva sulle suddette tematiche. L’anatomia “ragionata” e la sua visualizzazione mediante imaging saranno la base per guidare l’ortodonzista (ed anche il professionista generico) verso una serena comprensione delle dinamiche che governano il legame dei denti con l’ATM, sia a livello diagnostico che terapeutico. L’obiettivo è anche quello di affrontare il complesso tema etico di quanto poco evidence-based (e good sense-based) sia la pratica ortodontica quando si parla di ATM…un altro passo nel cammino educativo che stiamo compiendo con il nostro Gruppo di Studio Italiano Disordini Craniomandibolari.

Faculty

Prof. Charles S. Greene, Senior Lecturer, University of Chicago, USA

Prof. G. Siciliani, Direttore Scuola di Specializzazione in Ortodonzia, Università di Ferrara

Prof. Daniele Manfredini, Cattedra di Fisiologia Stomatognatica, Università di Siena

Prof.ssa Ambra Michelotti, Direttrice Scuola di Specializzazione in Ortodonzia, Università Federico II di Napoli

Prof. Ferdinando Paternostro, Cattedra di Anatomia Umana, Università di Firenze

Dr. Claudio Radice, Odontologo Forense, Monza

Programma scientifico

Venerdì 8 Giugno 2018

9.00  Siciliani: La gnatologia: da dove siamo partiti

9.30  Paternostro: Atlante di anatomia dell’ATM

10.00 Manfredini: Dall’anatomia all’imaging

10.30 Coffee Break

11.00 Greene: I miti dell’ortodonzia gnatologica: dov’è la mia mandibola oggi e com’è finita laggiù?

12.00 Greene/Siciliani: Giovani ortodonzisti sul palco

12.30 Short communications e discussione interattiva

13.00   Break – Lunch

14.00 Michelotti: Eziologia dei TMD: implicazioni per il trattamento

15.00 Short communications e discussione interattiva

15.30 Coffee Break

16.00 Greene: ATM e disordini temporomandibolari: Cosa deve sapere l’ortodonzista

17.00 Greene/Manfredini: Giovani ortodonzisti sul palco

17.30 Short communications e discussione interattiva

Sabato 9 Giugno 2018

09.00 Manfredini: L’ATM clicca…e allora? Implicazioni etiche degli overtreatment occlusali

9.45  Radice: Aspetti medico legali: problema vero?

10.30 Coffee Break

11.00 Michelotti: Quale futuro per lo studio dell’occlusione

12.00 Short communications e discussione interattiva

12.30 Greene/Siciliani/Manfredini/Michelotti: Considerazioni conclusive

Per info e registrazione cliccare qui

RESOCONTO: UN FANTASTICO CONGRESSO GSID!
Cari amici,
per una volta, fatemi cominciare dalle emozioni: se vent’anni fa mi avessero detto che Chuck Greene avrebbe passato giornate intere in spiaggia con me e la mia famiglia, avrei pensato ad un sogno irrealizzabile. Ma con il lavoro e la passione i sogni talvolta si avverano, anche grazie al fatto di sapere che certi personaggi sono, prima di tutto, persone speciali!
Credo sia apparso immediato a tutti che ci trovassimo di fronte ad una persona curiosa, con una sensibilità ed una tenerezza fuori dal comune, che inevitabilmente si abbinano alle competenze cliniche ed allo svolgimento ragionato della professione.
Se alla presenza del leggendario Chuck aggiungiamo la perspicace saggezza da vero caposcuola di Giuseppe Siciliani, la splendida scientificità clinica di Ambra Michelotti, le competenze medico legali di Claudio Radice, e la partecipazione incredibilmente attenta di tutti gli appassionati, il successo del congresso è solamente una inevitabile conseguenza🎉🎉🎉
Sono molto orgoglioso di ciò che stiamo creando, perchè la materia (e forse la professione in genere) ha bisogno che i professionisti generici trovino valide spiegazioni nelle proprie osservazioni cliniche. Le parole giuste, da anni, sono neuroplasticità, vigilanza, psiche, e l’odontoiatra non può più ragionare solamente in termini di meccanicismi palesemente limitanti nella comprensione dei fenomeni clinici che quotidianamente osserviamo.
Inutile ribadire che tutto questo fa rima con etica, e che la strategia four-STEP (Sharing, Teaching, Educating, Peer-to-peer) che abbiamo scelto per gli eventi GSID sarà il viatico per raggiungere l’ambizioso obiettivo.
Grazie Chuck, Giuseppe, Ambra, Claudio, grazie a tutti coloro (più di 20!) che hanno presenziato presentando una propria ricerca (ed in particolare ai premiati Anna Colonna, Antonella Bacchieri Cortesi, Mattia Fontana), grazie a chi mi ha fatto ricevere complimenti talvolta inaspettati, grazie di cuore ad Alessandro Bracci, persona speciale, e grazie a tutti gli amici presenti in questa due giorni memorabile!
Ad maiora💪😎

PS. SAVE THE DATE 7-8 Giugno 2019
From Physiology to pathology: what dentists need to know
Gilles Lavigne, Peter Svensson, Daniele Manfredini

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: Daniele Manfredini, spazio al chiusoL'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Daniele Manfredini e Debora Rossi, persone che sorridono, pianta e spazio all'apertoL'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Daniele Manfredini, persone che sorridono, persone in piedi e vestito elegante

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: