SLEEP DAY 2018

Giornata clou del percorso Evidence-Based Dentistry 2018 del GSID: lo Sleep Day! Logo GSID definitivo alta risoluzione

GSID EBD – DENTISTRY AND SLEEP 2018

IL RESOCONTO

Da dove cominciamo? Sicuramente da un enorme grazie ai partecipanti…una jam session di otto ore con 60 colleghi interessatissimi e che hanno colpito anche i relatori per il livello dell’interazione e la qualità delle domande! Nessuna conferma migliore della bontà del lavoro intrapreso in questi anni con il GSID!

La parte “scientifica”? Quella, quando hai la fortuna di avere per amici i migliori nella loro materia, è l’ultima delle preoccupazioni!

Nel 2008, ho avuto la fortuna di incrociare Frank Lobbezoo sul mio cammino. Adesso, appena dieci anni dopo, mi ritrovo con lui a discutere in forma di talk show le linee guida internazionali sul bruxismo che siamo stati chiamati a coordinare insieme. Un’emozione e una soddisfazione non descrivibili a parole! Il fatto che Frank sia una persona splendida, affabile, e di una umiltà quasi sconvolgente, non è che l’inevitabile ciliegina sulla torta…quella che fa la differenza tra INSEGNANTI e RELATORI!
Credo che il messaggio principale sia proprio questo: abbiamo avuto una (altra!) due giorni di insegnamenti, in cui relatori che molti di voi avevano solamente immaginato dietro un foglio di carta e le numerose pubblicazioni, hanno dimostrato che si può far crescere una platea senza doversi a tutti i costi mettere in mostra in prima persona. Per quelli bravi e capaci, non è necessario…

Personalmente, ho apprezzato tantissimo Peter Wetselaar. Una bellissima linearità di pensiero nell’esporre le criticità della gestione del paziente con usura dentale – non (solo) estetica, ma ragionamento in termini di diagnosi differenziale, valutazione modulare, e paziente al centro.
E poi, Ghizlane Aarab – tanti RCTs sui MAD per le apnee e l’umiltà di riconoscere che l’odontoiatra deve rispettare un percorso diagnostico in cui non siamo noi i direttori d’orchestra. Inoltre, la conferma che (come personalmente sostengo da sempre) la PSG “misura la febbre”, ma non è un predittore concreto di efficacia terapeutica.
Questo si allaccia con ciò che ci hanno raccontato Rosario Marchese-Ragona e Luca Guarda Nardini, facendoci riflettere con video ed immagini “forti”, sul fatto che la diagnosi differenziale sia la vera sfida in ambito di apnee.
Marzia Segu’ ha contestualizzato tutto alla grande per quello che concerne i bambini..dal ruolo dell’odontoiatra nell’intercettare i disturbi respiratori a come gestire i genitori che riferiscono che il/la proprio/a bambino/a digrigna i denti nel sonno.
Nel mezzo, solita interazione in stile GSID e clima amichevole. Mi diverto sempre tantissimo quando alcuni di voi mi si avvicinano confidandomi con sorpresa che professionisti con così tante pubblicazioni siano così alla mano. Ragazzi, non avete ancora capito che questo è il GSID!!!💪

PS. Come sempre, non saremo qui a raccontare di essere soddisfatti senza il grande lavoro dietro le quinte di Rossana Pezzotti e tutto il team di Pierre Service, Fabio Frenk e l’amministrazione di Carrara Fiere, Malfatti Alessandro e gli amici di Asa Dental (grazie per la copertura costi location e catering di altissimo livello!), Riccardo Del Sordo e Giacomo Del Sordo. Alla prossima!

L'immagine può contenere: 6 persone, persone in piedi e vestito elegante
L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi
L'immagine può contenere: 2 persone, spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi

Info: www.gsidcm.com (EBD 2018)
Registrazione: segreteria@pierreservice.it

http://www.pierreservice.it/it/corsi/evidence-based-dentistry:-acta-team-vs-italy-2018-04-21

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: